Esibizione di Gatka a cura della Federazione Italiana Gatka, nell’ambito della Manifestazione “No Tecnostress Days”.

Due domeniche, il 30 agosto e il 13 settembre, dedicate alla scoperta di differenti discipline e tecniche energetiche con un comune denominatore: riscoprire il proprio potenziale energetico per vivere in equilibrio protetti dallo stress e da quello che oggi è definito Tecnostress.

Il Centro Yoga Jap, in collaborazione con la naturopata Anna Cuva (Balbir Kaur) e l’Associazione Netdipendenza Onlus, ha organizzato due giornate dal titolo “Kundalini Yoga & co. …pratiche energetiche per prevenire ed alleviare il Tecnostress”.

No Stress

Il programma della mattina è dedicato alla conoscenza e alla pratica del Kundalini Yoga secondo gli insegnamenti del Maestro indiano Yogi Bhajan.

Questa disciplina ha in sé tutta una serie di strumenti efficaci per affrontare e prevenire qualsiasi forma di stress fisico e mentale, così come il moderno “Tecnostress”: infatti con la pratica si acquisisce un corpo rilassato e vigile unito a quella freschezza e flessibilità mentale indispensabile per sostenere le sfide del tran tran quotidiano.

Parallelamente ci sarà poi l’opportunità di fare la conoscenza di altre discipline provenienti dalla stessa radice che Yogi Bhajan ha condiviso in occidente a partire dal 1969.

Il Gatka, un’antica arte marziale originaria del nord dell’India che nasce e si sviluppa come metodo di combattimento meditativo basato sulla costante ricerca di equilibrio fisico e mentale.

Ci sarà in oltre uno spazio dedicato alla Shakti Dance: fusione unica ed armoniosa di Yoga e danza per espandere la consapevolezza e la creatività corporea.

Verso le 13 una pausa ci permetterà di condividere un pranzo vegetariano (i cui ingredienti ancora una volta sono mirati a garantire al corpo elementi utili ad affrontare e contrastare lo stress) e a partire dalle 15 ci sarà l’opportunità di partecipare a diversi laboratori in cui saranno presentate alcune tecniche energetiche provenienti da altre culture.

Lo Jin Shin Jyutsu, un’antica arte giapponese che armonizza l’energia vitale (Chi), presente in ogni essere vivente, attraverso il contatto con alcuni punti specifici del corpo, e il Metodo EFT (Emotional Freedom Techniques) che si può definire come un “agopuntura psicologica senza l’uso di aghi” che consiste nella stimolazione di punti del corpo insieme alla focalizzazione della mente sul problema che si vuole risolvere.

Parallelamente a questi laboratori, nel pomeriggio, chi vuole potrà effettuare un trattamento di Riflessologia Plantare (disciplina che attraverso la pressione su determinati punti del piede induce un profondo rilassamento consentendo al sistema nervoso di funzionare correttamente e al corpo di raggiungere o recuperare uno stato di equilibrio) e/o di trattamenti Shiatsu.

Le giornate cominceranno alle ore 10 e termineranno intorno alle ore 18.

Il contributo di partecipazione per la giornata intera, compreso il pranzo, è di 15 euro (10 euro per chi preferisce o può partecipare solo a mezza giornata – indifferentemente il mattino o il pomeriggio).

Programma della giornata:

10:00 – Accoglienza

10:30 – Kundalini Yoga

11:45 – Flessibilità, agilità e energia

13:30 – Pranzo

15:00 – EFT (Emotional Freedom Techniques)

16:15 – Jin Shin Jyutsu

17:30 – Gatka

Per il pranzo, è necessario confermare la propria presenza entro Giovedì 27 Agosto (per la data del 30 Agosto) e Giovedì 10 Settembre (per la data del 13 Settembre).

Informazioni:

Centro Yoga Jap (Via Aurelia 480 – Parco Tirreno, Roma)

Prenotazioni:
noi@olistic.it – anna.cuva@olianna.it – noi@yogajap.com

* * *

Forse potrebbero interessarti anche...